Prepararsi al parto: la posizione accovacciata

Prepararsi al parto con la posizione accovacciata? Quali posizioni aiutano ad alleviare il dolore del travaglio? Come si fa la posizione accovacciata?

Prepararsi al parto in gravidanza

Non c’è dubbio: chi si prepara prima, riesce ad affrontare meglio il dolore del parto, quindi anche se stai facendo un corso pre-parto, ti consigliamo vivamente di provare da sola, ma anche e soprattutto in compagnia di chi sarà con te durante il parto, tutte le posizioni antalgiche, cioè che aiutano ad alleviare il dolore, che, grazie al nostro corso pre-parto on line, puoi trovare in versione video!

Quali posizioni aiutano ad alleviare il dolore del travaglio?

Innazitutto ti invitiamo a guardare “come prepararsi al parto e al travaglio”, perchè è la premessa a tutti gli altri video e nell’articolo trovi l’elenco di tutte le posizioni. Poi, uno per uno o tutti insieme, guarda i video delle posizioni per il travaglio e cerca di assimilarle e di farle tue, senza preferenze, perchè vedrai che, quando sarai in travaglio, sarà il tuo corpo ad indicarti quale posizione assumere, in quel momento, per sentire meno dolore!

…quindi tutte le posizioni aiutano ad alleviare il dolore del travaglio ed in ogni video ti diciamo quali sono i vantaggi di ogni posizione :-)

Come si fa la posizione accovacciata?

Ti suggeriamo di preparare prima l’ambiente intorno a te:

  • metti una musica rilassante,
  • cuscini e coperte sparsi per terra,
  • e una bottiglia d’acqua a portata di mano 😉

Guarda il video e prova diverse volte: cerca di registrarlo nella tua memoria, ascoltando bene il tuo corpo durante la posizione… e se sei in compagnia cerca di far sentire le tue emozioni ed i movimenti del tuo corpo anche alla persona che ti sta accanto.

I vantaggi della posizione accovacciata sono:

  • È una posizione che sfrutta la forza di gravità e quindi facilita sia il rilassamento della muscolatura pelvica, che l’apertura del canale vaginale e di conseguenza aiuta il tuo piccolo ad uscire.

Svantaggi

  • Se non hai i muscoli delle gambe allenati, è una posizione difficile da mantenere, ma puoi sempre passare ad un’altra posizione, facendoti aiutare dalla persona vicina a te o aggrappandoti ad un sostegno a portata di mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *